PORTOFRANCO SUMMER NIGHT

summer night 2015 - locandina rit


Rasse
gna di cinema estivo all’aperto- Quinta edizione


Tutti i martedì, dal 30 giugno al 28 luglio, alle ore 21.45 alla Casa del Quartiere San Salvario.


Portofranco SummerNight 2015 è la quinta edizione della rassegna cinematografica che riproduce il format di PortoFranco – la rassegna permanente di cinema invisibile dell’Associazione Baretti. Prevede cinque appuntamenti serali, nei mesi di giugno e luglio 2015, alla Casa del Quartiere di San Salvario.
La contrazione economica scontata negli ultimi anni ha causato un impoverimento, nel numero e nella qualità, delle proposte culturali estive torinesi. Certa di intercettare bisogni diffusi, anche inespressi, l’Associazione Baretti insieme con Bagni Municipali e Agenzia per lo sviluppo di San Salvario ONLUS, nel rispetto della proprie vocazioni, intende contribuire, seppur in risibile parte, ad estendere il panel delle possibilità di intrattenimento di qualità disponibili nelle sere d’estate.
La rassegna intende offrire ai cittadini e al quartiere una proposta culturale di valore ed animare, attraverso il cinema, le sere d’estate della Casa del Quartiere di San Salvario.

Dalle ore 19.30 sarà possibile consumare l'apericena presso i Bagni Municipali.

Si consolida con questa edizione l’inserimento di un cortometraggio prima di ogni proiezione. I cortometraggi sono stati selezionati da LAVORI IN CORTO, concorso cinematografico rivolto a giovani autori under35, organizzato dall'Associazione Museo Nazionale del Cinema e dall'Associazione Riccardo Braghin. La quarta edizione, svoltasi dal 19 al 24 maggio 2015, si è concentrata sul tema dei sogni e dei bisogni delle nuove generazioni.

Il programma è il seguente:

Martedì 30 giugno 2015, ore 21.45:

NOTHING SPECIAL (2015, 1') di Tommaso Valli, Andrea Cassinari e Stefano D'Antonio.
David è un ragazzo in Erasmus a Torino da un anno e si sente regolarmente con i suoi genitori via Skype. Anche se la sua giornata tipo è molto intensa e stimolante, come ogni ragazzo della sua età, omette di raccontare ai suoi genitori i particolari limitandosi a rassicurarli con due parole: “Nothing special”.

IL CENTENARIO CHE SALTO’ DALLA FINESTRA E SCOMPARVE di Felix Herngren - 2013 - 105'.
Dopo una vita lunga e piena di emozioni, Allan Karlsson finisce in una casa di riposo, credendo di essere ormai al capolinea. L'unico problema è che è ancora perfettamente sano e così arriva il giorno del suo centesimo compleanno. Gli stanno preparando una grande festa, ma ad Allan importa poco e decide invece di fuggire. Esce dalla finestra e si imbarca in un divertente ed inaspettato viaggio.

Martedì 7 luglio 2015, ore 21.45:

A KARMA CAPITALIST (2015, 6’ 46”) di Rosa Canosa.
Van Bo Le-Mentzel, architetto e designer berlinese, ha dato un’impronta sociale – e social – al suo lavoro, ideando oggetti che nessuno può comprare ma chiunque può costruire grazie a semplici istruzioni accessibili a tutti sul web. Oggi lavora come volontario perché è riuscito a finanziare un anno della sua vita con il crowdfunding.

SMETTO QUANDO VOGLIO di Sydney Sibilia - 2014 - 100'.
In Smetto quando voglio, Pietro Zinni ha trentasette anni, fa il ricercatore ed è un genio. Ma questo non è sufficiente. Arrivano i tagli all'università e viene licenziato. Cosa può fare per sopravvivere un nerd che nella vita ha sempre e solo studiato? L'idea è drammaticamente semplice: mettere insieme una banda criminale come non se ne sono mai viste. Recluta i migliori tra i suoi ex colleghi, che nonostante le competenze vivono ormai tutti ai margini della società, facendo chi il benzinaio, chi il lavapiatti, chi il giocatore di poker. Macroeconomia, Neurobiologia, Antropologia, Lettere Classiche e Archeologia si riveleranno perfette per scalare la piramide malavitosa.



Martedì 14 luglio 2015, ore 21.45:

LO SCORSO INVERNO (2015, 4’ 20”) di Jacopo Ficulle e Luca Ceragioli.
Un ragazzo singalese e una giovane studentessa italiana si incontrano a Torino, dove hanno deciso di stabilirsi per proseguire i propri studi universitari. Tra i due nasce una storia destinata a durare il tempo del progetto Erasmus. Torino fa da scenografia ai loro sentimenti.

GRAND BUDAPEST HOTEL di Wes Anderson – 2014 - 99’.
Una ragazza depone una chiave di una stanza d'hotel ai piedi del busto dedicato a uno scrittore scomparso. Lo stesso scrittore racconta delle origini del suo romanzo. Un uomo oramai anziano e stanco racconta in un albergo semideserto ad un giovane scrittore la storia di Gustave H., il leggendario concierge del Grand Budapest Hotel, e del suo giovane protetto Zero, alle prese con il furto e il recupero di un dipinto rinascimentale inestimabile e la battaglia per un enorme patrimonio di famiglia.


Martedì 21 luglio 2015, ore 21.45:

BERLYN (2015, 3’ 36”) di Pier Lorenzo Pisano ed Elena Faggioli.
BerlYn è abitata da sagome di carta, che si aggirano come fantasmi, mentre fuori la città stessa strepita e minaccia di collassare per l’insostenibilità della situazione. Nei palazzi, da est a ovest, la vita bidimensionale continua, priva di spessore.

LA FAMIGLIA BELIER di Eric Lartigau – 2014 – 100’.
Tutti i componenti della famiglia Belier sono sordomuti tranne Paula, la primogenita di 16 anni. Paula è un'interprete indispensabile per i suoi genitori e il fratello minore, preziosa per il funzionamento della loro fattoria. Un giorno, spinta dal suo insegnante di musica che ha scoperto il suo dono per il canto, decide di fare le selezioni per una nota scuola di canto parigina. Una scelta di vita che significherebbe la distanza dalla sua famiglia e un passaggio inevitabile all'età adulta.


Martedì 28 luglio 2015, ore 21.45:

DOPO LA NOTTE, NOI (2015, 7’ 40”) di Simone Saponieri.
Rocco si sveglia, accanto a sé il letto è vuoto. Emma ha trascorso la notte sul divano. Quando Emma si sveglia, Rocco non è in casa. Quello che sembra un abbandono è in realtà il preludio a un piccolo, semplice gesto di riconciliazione.

TIMBUKTU di Abderrahmane Sissako – 2014 – 100’.
Non lontano da Timbuktu, occupata dai fondamentalisti religiosi, in una tenda tra le dune sabbiose vive Kidane, in pace con la moglie Satima, la figlia Toya e il dodicenne Issan, il giovanissimo guardiano della loro mandria di buoi. In paese le persone soffrono sottomesse al regime di terrore imposto dai jihadisti determinati a controllare le loro vite. Musica, risate, sigarette e addirittura il calcio, sono stati vietati. Le donne sono state obbligate a mettere il velo ma conservano la propria dignità. Ogni giorno una nuova corte improvvisata emette tragiche e assurde sentenze. Kidane e la sua famiglia riescono inizialmente a sottrarsi al caos che incombe su Timbuktu. Ma il loro destino muta improvvisamente quando Kidane uccide accidentalmente Amadou, il pastore che aveva massacrato Gps, il bue della mandria a cui erano molto affezionati. Kidane sa che dovrà affrontare la nuova legge che hanno portato gli invasori.


PORTOFRANCO SUMMER NIGHT è realizzato da: ASSOCIAZIONE BARETTI
In collaborazione con: AGENZIA PER LO SVILUPPO DI SAN SALVARIO ONLUS e  BAGNI MUNICIPALI
Con la partecipazione di: LAVORI IN CORTO

E con il patrocinio della: CIRCOSCRIZIONE 8
Powered by Joomla 1.7 Templates

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy